Maria Teresa Caprile

La poesia di Giorgio Caproni

per imparare l’italiano e per conoscere l’Italia

Questa proposta di Maria Teresa Caprile di richiamarsi alle parole e quindi alle poesie di Giorgio Caproni è una sfida per dimostrare che chiunque e, perché no, anche uno studente italiano, attingendo dal suo ricco vocabolario, può avviare e arricchire la sua conoscenza della lingua italiana e, inoltre, della nostra cultura e società. Infatti, la produzione letteraria caproniana (anche quella non meno importante in prosa, che però non viene qui esaminata) riflette totalmente la realtà italiana dell’intero Novecento, a cominciare dai primi decenni del secolo, da lui trascorsi nella natia Livorno, agli anni centrali della sua formazione a Genova negli anni Trenta, sino alla seconda metà vissuta a Roma con uno sguardo attento e spesso dolente su un’evoluzione sempre meno confortante della società.
E così Maria Teresa Caprile giunge alla conclusione che la conoscenza delle rime “chiare” ed “elementari” delle poesie di Giorgio Caproni, formate dal ricco e personale inventario delle sue parole qui puntualmente censite, può rappresentare un’ideale fonte di apprendimento della realtà italiana, non solo linguistica, del Novecento nei suoi molteplici momenti.

AUTORE/I Maria Teresa Caprile

Maria Teresa Caprile, già professore a contratto di Letteratura e Cultura Italiana per Stranieri all’Università di Genova dal 2011 al 2021 dove pure è docente dal 2006 nei corsi di Lingua italiana per stranieri, è studiosa di Letteratura italiana, materia nella quale ha conseguito nel 2022 il Dottorato di Ricerca nell’Università di Granada.  E’ autrice, in collaborazione con Francesco De Nicola, dei volumi critico-antologici Italia chiamò...150 anni di storia italiana nelle pagine degli scrittori liguri (De Ferrari, 2010), Gli scrittori Italiani e il Risorgimento (Ghenomena, 2011), Gli scrittori italiani e la Grande Guerra (ivi, 2014) e della monografia Giorgio Caproni (Società Dante Alighieri, 2012). Ha curato la ristampa dei romanzi La prova della fame (Gammarò, 2016) di Carlo Pastorino (De Ferrari, 2017) e l’edizione delle poesie di Riccardo Mannerini Il viaggio e l’avventura (liberodiscrivere 2009) e nel 2022 ha pubblicato il saggio La poesia di Giorgio Caproni (Gammarò) con il quale è entrata nella cinquina finalista del premio letterario Franciacorta 2023.

pubblicazione con marchio

Gammarò edizioni
GENERE: Saggistica

COLLANA: DIOGENE

PUBBLICAZIONE: 23/08/2022

COVER: softback con alette

RILEGATURA: brossura

FORMATO: cm. 21 (A) x 14 (L)

PESO: gr. 0

pp. 334

ISBN 9791280649164

Prezzo di cop. € 24.00


Ufficio Stampa
1A Comunicazione

@ufficiostampa

Anna Ardissone 340 7009695
Raffaella Soldani
349 3557400