CATALOGO      AUTORI      APPROFONDIMENTI      EVENTI      ARTE & ARTISTI      UNIVERSITÀ

Login (se sei già registrato) oppure Registrati
Oltre edizioni

Login (se sei già registrato) oppure Registrati
La guerra dell'uomo contro l'uomo e la cronaca "antica" di Curzia Ferrari
Il Cittadino di Lodi di giovedģ 4 novembre 2021
Nata come rigorosa documentazione preparatoria in vista della scrittura di un romanzo, la giornalista, scrittrice e traduttrice Curzia Ferrari ci presenta ora questi materiali non solo come documentazione di un'epoca, ma anche come ulteriore parabola di «una totale guerra dell'uomo contro l'uomo - ovvero la metafora della destabilizzazione generale che sta avendo il XXI secolo».

di Amedeo Anelli
Nata come rigorosa documentazione preparatoria in vista della scrittura di un romanzo, la giornalista, scrittrice e traduttrice Curzia Ferrari ci presenta ora questi materiali non solo come documentazione di un'epoca, ma anche come ulteriore parabola di «una totale guerra dell'uomo contro l'uomo - ovvero la metafora della destabilizzazione generale che sta avendo il XXI secolo». Da sempre appassionata alla cronaca, questa è anche una cronaca al modo antico , un zigzagare meticoloso nei fatti non perdendo di vista la prospettiva anche etico-politica e morale. Vi
si dipanano molte questioni di questa guerra allo Stato e molte figure, a partire da quella di Giangiacomo Feltrinelli e dei vari gruppi e gruppuscoli del tempo ai componenti e alle gesta delle varie colonne di brigatisti, compresa quella lodigiana. Un'epopea di violenze e di commistioni fra gruppi di orientamenti apparentemente opposti che non hanno cessato di gettare ombre sul nostro presente e in altre forme non hanno mai smesso di operare. Una conflittualità per qualcosa di diverso che si muove sotto traccia tutt'oggi e che il sempre più grave malessere del Paese sempre meno riesce a contenere per la latitanza della politica. Un libro dunque sulla propaganda, o meglio sulla propaganda armata e sulle sue funeste conseguenze, che ci fa riflettere anche su problemi quali l'ideologia
come falsa coscienza, la persuasione e la retorica.


leggi l'articolo integrale su Il Cittadino di Lodi
SCHEDA LIBRO   |   Segnala  |  Ufficio Stampa


CATALOGO      AUTORI      APPROFONDIMENTI      EVENTI      ARTE & ARTISTI      UNIVERSITÀ

Login (se sei già registrato) oppure Registrati
Oltre edizioni

Login (se sei già registrato) oppure Registrati
Il Cittadino di Lodi - giovedģ 4 novembre 2021
Nata come rigorosa documentazione preparatoria in vista della scrittura di un romanzo, la giornalista, scrittrice e traduttrice Curzia Ferrari ci presenta ora questi materiali non solo come documentazione di un'epoca, ma anche come ulteriore parabola di «una totale guerra dell'uomo contro l'uomo - ovvero la metafora della destabilizzazione generale che sta avendo il XXI secolo».

di Amedeo Anelli
Nata come rigorosa documentazione preparatoria in vista della scrittura di un romanzo, la giornalista, scrittrice e traduttrice Curzia Ferrari ci presenta ora questi materiali non solo come documentazione di un'epoca, ma anche come ulteriore parabola di «una totale guerra dell'uomo contro l'uomo - ovvero la metafora della destabilizzazione generale che sta avendo il XXI secolo». Da sempre appassionata alla cronaca, questa è anche una cronaca al modo antico , un zigzagare meticoloso nei fatti non perdendo di vista la prospettiva anche etico-politica e morale. Vi
si dipanano molte questioni di questa guerra allo Stato e molte figure, a partire da quella di Giangiacomo Feltrinelli e dei vari gruppi e gruppuscoli del tempo ai componenti e alle gesta delle varie colonne di brigatisti, compresa quella lodigiana. Un'epopea di violenze e di commistioni fra gruppi di orientamenti apparentemente opposti che non hanno cessato di gettare ombre sul nostro presente e in altre forme non hanno mai smesso di operare. Una conflittualità per qualcosa di diverso che si muove sotto traccia tutt'oggi e che il sempre più grave malessere del Paese sempre meno riesce a contenere per la latitanza della politica. Un libro dunque sulla propaganda, o meglio sulla propaganda armata e sulle sue funeste conseguenze, che ci fa riflettere anche su problemi quali l'ideologia
come falsa coscienza, la persuasione e la retorica.


leggi l'articolo integrale su Il Cittadino di Lodi
SCHEDA LIBRO   |   Stampa   |   Segnala  |  Ufficio Stampa


Oltre edizioni
GammarĆ² edizioni
Topffer edizioni
Feniice Bookstore Magazine
OGT newspaper