La Casa Editrice OLTRE, col suo marchio


è stata fondata nel febbraio del 2009 e, dopo un periodo dedicato alla progettazione delle collane, alla scelta degli argomenti da trattare e all'individuazione degli autori più qualificati a scriverne, ha iniziato le pubblicazioni nel maggio del 2011.
Il marchio editoriale


è entrato a far parte della 'scuderia Oltre' l'1 gennaio 2015 seguendo da subito le tracce che hanno guidato i passi della casa madre.

A dicembre 2017 nasce il terzo marchio editoriale



dedicato esclusivamente ai libri illustrati, in tutte le loro declinazioni.


La missione di tutti i marchi editoriali del gruppo è presentare fatti e argomenti da punti di vista originali o, almeno, poco frequentati; mettere in luce conoscenze non ancora adeguatamente indagate dalle attuali discipline letterarie, storiche, scientifiche, filosofiche, antropologiche, artistiche e religiose. Per rendere possibile questo cammino di crescita occorre andare:


La Casa Editrice OLTRE, col suo marchio Oltre, è stata fondata nel febbraio del 2009 e, dopo un periodo dedicato alla progettazione delle collane, alla scelta degli argomenti da trattare e all'individuazione degli autori più qualificati a scriverne, ha iniziato le pubblicazioni nel maggio del 2011.

Il marchio editoriale Gammarň è entrato a far parte della 'scuderia Oltre' l'1 gennaio 2015 seguendo da subito le tracce che hanno guidato i passi della casa madre.

A dicembre 2017 nasce il terzo marchio editoriale, Töpffer, dedicato esclusivamente ai libri illustrati, in tutte le loro declinazioni.

La missione di tutti i marchi editoriali del gruppo è presentare fatti e argomenti da punti di vista originali o, almeno, poco frequentati; mettere in luce conoscenze non ancora adeguatamente indagate dalle attuali discipline letterarie, storiche, scientifiche, filosofiche, antropologiche, artistiche e religiose. Per rendere possibile questo cammino di crescita occorre andare:
  • oltre le comode consuetudini, ampliando gli orizzonti del sapere e allargando le prospettive etiche;
  • oltre gli schemi ideologici, destinati a trasformarsi in conformismi politici e ad avallare schiavitù economiche;
  • oltre le rigidità dottrinali delle religioni, foriere di scontri di civiltà
  • oltre i chiusi cenacoli delle consorterie filosofiche, che limitano la condivisione del pane della conoscenza;
  • oltre la rigidità delle scuole e delle accademie che ossificano l'arte, soffocano la novità del pensiero e imbrigliano la creatività dell'ispirazione;
  • oltre la stessa attuale percezione della coscienza, che trasforma spesso prassi operative ed abitudini acquisite in rigide convenzioni sociali e in norme morali,imponendole come sacre ed universali;
  • oltre l'ignoranza artatamente diffusa, l'oblio consapevole della memoria, la morte programmata della ragione;
  • oltre i miti della razza, del sangue e della forza prevaricatrice degli interessi particolari sul bene generale.