CATALOGO      AUTORI      APPROFONDIMENTI      EVENTI      ARTE & ARTISTI      UNIVERSITÀ

Login
Oltre edizioni

Login (se sei già registrato) oppure Registrati
CATALOGO:
Silvano Benedetti
Guglielmo Marconi e la Marina italiana
Storia di un legame indissolubile

Tutto è stato già scritto sulla vita di Guglielmo Marconi, dalla sua nascita il 25 aprile 1874 a Bologna, fino alla sua morte a Roma il 20 luglio 1937; per questo, senza entrare eccessivamente negli aspetti più tecnici dei suoi studi e delle sue scoperte, il testo presenta i cardini che hanno determinato la grandezza di Marconi come scienziato e sperimentatore: la formazione scientifica, come giunse per primo al traguardo della telegrafia senza fili, superando personaggi ben più titolati e affermati di lui, come le sue ricerche siano sempre state un passo avanti agli altri scienziati, fino allo studio delle onde radar poco prima della sua morte, avvenuta a soli 63 anni.

La vera novità di questo saggio è fondata sugli straordinari rinvenimenti di reperti avvenuti negli ultimi anni alla Spezia, sui quali mancava ancora una pubblicazione ufficiale. Attorno a queste novità eccezionali, nel 2017 il Museo Navale della Spezia ha inaugurato una intera sala dedicata a Guglielmo Marconi, dove sono esposti questi nuovi reperti marconiani originali, i più antichi al mondo, insieme a una collezione di apparati originali utilizzati dalla Marina italiana a partire dal 1897, e una porzione dello scafo di nave Elettra, laboratorio navigante dello scienziato.

Questo saggio è corredato da un ricchissimo apparato iconografico costituito da 110 fotografie in bianco e nero, inserite nel testo, e 50 fotografie a colori in un apposito inserto.


La relazione tra Guglielmo Marconi e la Marina italiana è stata davvero fondamentale e indissolubile nella storia della comunicazione e della tecnologia navale.

Marconi, un inventore e ingegnere italiano, è famoso per essere il pioniere delle comunicazioni wireless. Nel 1896, all'età di soli 22 anni, riuscì a trasmettere segnali radio su distanze sempre maggiori, dimostrando la possibilità di comunicare senza fili. Questo risultato lo portò a sviluppare il primo sistema di telegrafia senza fili praticamente utilizzabile, che avrebbe poi costituito la base delle moderne comunicazioni radio.

La sua invenzione fu accolta con grande interesse dalla Marina italiana, che vide subito il potenziale rivoluzionario della tecnologia radio per la comunicazione a lunga distanza tra navi e tra navi e terraferma. La Marina italiana divenne uno dei primi clienti di Marconi e sostenne attivamente lo sviluppo e l'implementazione della sua tecnologia.

Durante la prima guerra mondiale, l'importanza della comunicazione wireless divenne ancora più evidente, e Marconi lavorò a stretto contatto con la Marina italiana per migliorare e diffondere i suoi sistemi di comunicazione radio. La sua tecnologia contribuì significativamente alla capacità della Marina di coordinare le operazioni navali e di mantenere la comunicazione in condizioni difficili e in ambienti ostili.

Dopo la guerra, il legame tra Marconi e la Marina italiana continuò a crescere. Marconi stesso fu nominato senatore del Regno d'Italia nel 1914 e ricevette numerosi riconoscimenti per i suoi contributi nel campo delle telecomunicazioni.

In sintesi, la relazione tra Guglielmo Marconi e la Marina italiana fu una partnership fondamentale che portò a importanti sviluppi nella tecnologia delle comunicazioni e che ebbe un impatto significativo sulle capacità operative della Marina italiana, specialmente durante periodi cruciali come la prima guerra mondiale.


Ufficio Stampa
Rassegna Stampa
Marchio editoriale
Töpffer edizioni
Pubblicato il 16/04/2024
pagine: 258 [225 + 33 nell'inserto a colori]
formato: cm. 15 x 22,5
copertina: softback — brossura
collana: FOTOGRAFIA & PAROLA
genere: scienza storia
tag: Liguria tecnologia telecomunicazioni invenzioni
ISBN: 9788888151410

Prezzo di copertina € 29.50
Prezzo promozionale € 28.02
Quantit: 





Vai alla
acquista eBook

acquista nelle nostre librerie on line:

acquista su Thesis Books Amazon
acquista su Amazon

CATALOGO      AUTORI      APPROFONDIMENTI      EVENTI      ARTE & ARTISTI      UNIVERSITÀ

Login
Oltre edizioni

Login (se sei già registrato) oppure Registrati
Silvano Benedetti
Guglielmo Marconi e la Marina italiana
Storia di un legame indissolubile



Quantità: 
↓↓ acquista ↓↓
↓↓ senza costi di ↓↓
↓↓ spedizione ↓↓






OPPURE

acquista su Amazon

Tutto è stato già scritto sulla vita di Guglielmo Marconi, dalla sua nascita il 25 aprile 1874 a Bologna, fino alla sua morte a Roma il 20 luglio 1937; per questo, senza entrare eccessivamente negli aspetti più tecnici dei suoi studi e delle sue scoperte, il testo presenta i cardini che hanno determinato la grandezza di Marconi come scienziato e sperimentatore: la formazione scientifica, come giunse per primo al traguardo della telegrafia senza fili, superando personaggi ben più titolati e affermati di lui, come le sue ricerche siano sempre state un passo avanti agli altri scienziati, fino allo studio delle onde radar poco prima della sua morte, avvenuta a soli 63 anni.

La vera novità di questo saggio è fondata sugli straordinari rinvenimenti di reperti avvenuti negli ultimi anni alla Spezia, sui quali mancava ancora una pubblicazione ufficiale. Attorno a queste novità eccezionali, nel 2017 il Museo Navale della Spezia ha inaugurato una intera sala dedicata a Guglielmo Marconi, dove sono esposti questi nuovi reperti marconiani originali, i più antichi al mondo, insieme a una collezione di apparati originali utilizzati dalla Marina italiana a partire dal 1897, e una porzione dello scafo di nave Elettra, laboratorio navigante dello scienziato.

Questo saggio è corredato da un ricchissimo apparato iconografico costituito da 110 fotografie in bianco e nero, inserite nel testo, e 50 fotografie a colori in un apposito inserto.



Il Contrammiraglio (ris) Silvano Benedetti laureato in Scienze marittime e navali presso lateneo di Pisa e in Scienze religiose presso lateneo di Genova.
Al termine della sua carriera, nella quale ha svolto incarichi dirigenziali e di comando nellambito della Marina Militare, della Difesa e della NATO, ha diretto il Museo Navale della Spezia, ne ha curato la ristrutturazione e lallestimento delle nuove sale dedicate a Guglielmo Marconi e alle Polene, e ne ha rilanciato il ruolo culturale.
Da anni si dedica alla ricerca darchivio, ha pubblicato numerosi volumi e articoli di storia locale ed inoltre curatore di mostre ed eventi di carattere tecnico e storico.
socio fondatore e Presidente della Pro Loco del Golfo attraverso la quale promuove la ricerca storica e la valorizzazione e la conoscenza del territorio.

La relazione tra Guglielmo Marconi e la Marina italiana è stata davvero fondamentale e indissolubile nella storia della comunicazione e della tecnologia navale.

Marconi, un inventore e ingegnere italiano, è famoso per essere il pioniere delle comunicazioni wireless. Nel 1896, all'età di soli 22 anni, riuscì a trasmettere segnali radio su distanze sempre maggiori, dimostrando la possibilità di comunicare senza fili. Questo risultato lo portò a sviluppare il primo sistema di telegrafia senza fili praticamente utilizzabile, che avrebbe poi costituito la base delle moderne comunicazioni radio.

La sua invenzione fu accolta con grande interesse dalla Marina italiana, che vide subito il potenziale rivoluzionario della tecnologia radio per la comunicazione a lunga distanza tra navi e tra navi e terraferma. La Marina italiana divenne uno dei primi clienti di Marconi e sostenne attivamente lo sviluppo e l'implementazione della sua tecnologia.

Durante la prima guerra mondiale, l'importanza della comunicazione wireless divenne ancora più evidente, e Marconi lavorò a stretto contatto con la Marina italiana per migliorare e diffondere i suoi sistemi di comunicazione radio. La sua tecnologia contribuì significativamente alla capacità della Marina di coordinare le operazioni navali e di mantenere la comunicazione in condizioni difficili e in ambienti ostili.

Dopo la guerra, il legame tra Marconi e la Marina italiana continuò a crescere. Marconi stesso fu nominato senatore del Regno d'Italia nel 1914 e ricevette numerosi riconoscimenti per i suoi contributi nel campo delle telecomunicazioni.

In sintesi, la relazione tra Guglielmo Marconi e la Marina italiana fu una partnership fondamentale che portò a importanti sviluppi nella tecnologia delle comunicazioni e che ebbe un impatto significativo sulle capacità operative della Marina italiana, specialmente durante periodi cruciali come la prima guerra mondiale.


Töpffer edizioni
Pubblicato il 16/04/2024
pagine: 258 [225 + 33 nell'inserto a colori]
formato: cm. 15 x 22,5
copertina: softback — brossura
collana: FOTOGRAFIA & PAROLA
genere: scienza storia
tag: Liguria tecnologia telecomunicazioni invenzioni
ISBN: 9788888151410

Prezzo di copertina € 29.50
Prezzo promozionale € 28.02

↓↓ acquista ↓↓
senza costi di spedizione

Quantità: 

OLTRE Bookshop
422
Ufficio Stampa Rassegna Stampa SCHEDA LIBRO

Articoli e Recensioni

OPPURE

acquista su Amazon
Commenti »
 

 
TUTTI GLI EVENTI