CATALOGO      AUTORI      APPROFONDIMENTI      EVENTI      ARTE & ARTISTI      UNIVERSITÀ

Login
Oltre edizioni

Login (se sei già registrato) oppure Registrati
CATALOGO:
Giovanni Descalzo
Tutti i giorni

a cura di Francesco De Nicola  

In Tutti i giorni, che è certo uno dei pochi romanzi di fabbrica della nostra narrativa, Descalzo parla della propria esperienza in termini addirittura lirici: metallica poesia di guaiti, rullii [...]; una anestesia ignota ai liberi, fatta di sforzi e di ricerche, di fatiche e di costanti vittorie quotidiane.
Tuttavia, nonostante tale coinvolgimento emotivo per la vita in fabbrica, il suo mondo più profondamente gratficante era al di fuori dei capannoni e in Tutti i giorni viene minutamente raccontata, conservando ben forte il tono di una profonda passione, la conquista della scrittura, in verso come in prosa, con tutto un corollario di amate figure umane solo appena mascherate dietro nomi che non bastano a renderle irriconoscibili: lo scrittore olandese Nyman adombra la figura di Arthur Van Schendel che, ospite estivo di Sestri Levante, incoraggiò Descalzo alla scrittura; il professor Paoli è la controfigura di Piero Operti; il Maestro è palesemente Umberto Fracchia, il quale “lo aveva esortato a narrare di sé, a non staccarsi nei racconti dalla sua vita, a trarre solo dai ricordi e dalle esperienze le pagine che avrebbe scritte”. E Tutti i giorni è la risposta migliore, più compiuta e matura, che Descalzo potesse dare al suggerimento di Fracchia.
Il romanzo fu seguito da un grande successo di critica [...] e il corollario della buona accoglienza riservata a Tutti i giorni fu la sua inclusione nella rosa dei finalisti del premio Bagutta del 1951, dove giunse addirittura al ballottaggio con un libro, Pantheon minore, del quale era autore un suo sincero estimatore ma di lui ben più noto e potente: Indro Montanelli. E sui rotocalchi comparvero numerose fotografie che presentavano Descalzo nella notte del 23 marzo alla premiazione attorno ai tavoli della trattoria di Milano che dava nome al premio: l’autodidatta operaio era dunque entrato a far parte a pieno titolo del mondo letterario italiano; ma solo pochi mesi più tardi, il 13 settembre 1951, si concludeva all'improvviso la vita di questo scrittore che ha saputo raccontare, in pagine ancora oggi coinvolgenti, le emozioni profonde di un uomo che credeva nella bellezza della parola scritta come riscatto dalle ingiustizie e dalla umiliazioni che pure avevano segnato se non tutti i suoi giorni  certo gran parte di essi.
(dal Saggio introduttivo di Francesco De Nicola)



Ufficio Stampa
Rassegna Stampa
Marchio editoriale
Gammarò edizioni
Pubblicato il 01/06/2015
pagine: 284
formato: cm. 13 x 20
copertina: softback — brossura
collana: I CLASSICI
genere: Narrativa italiana
tag: #libri #books #lettura #letteratura Liguria
ISBN: 9788896647417

Prezzo di copertina € 15.00
Prezzo promozionale € 14.25
Quantit: 





Vai alla
acquista eBook

acquista nelle nostre librerie on line:

acquista su Thesis Books Amazon

acquista nelle nostre librerie on line

↓↓ ACQUISTA ↓↓
SENZA COSTI DI SPEDIZIONE
OLTRE BOOKSHOP

Quantità: 
Fenice Bookstore

acquista su Amazon

e-book

CATALOGO      AUTORI      APPROFONDIMENTI      EVENTI      ARTE & ARTISTI      UNIVERSITÀ

Login
Oltre edizioni

Login (se sei già registrato) oppure Registrati
Giovanni Descalzo
Tutti i giorni

a cura di Francesco De Nicola  
  


Quantità: 






OPPURE

acquista su Amazon

In Tutti i giorni, che è certo uno dei pochi romanzi di fabbrica della nostra narrativa, Descalzo parla della propria esperienza in termini addirittura lirici: metallica poesia di guaiti, rullii [...]; una anestesia ignota ai liberi, fatta di sforzi e di ricerche, di fatiche e di costanti vittorie quotidiane.
Tuttavia, nonostante tale coinvolgimento emotivo per la vita in fabbrica, il suo mondo più profondamente gratficante era al di fuori dei capannoni e in Tutti i giorni viene minutamente raccontata, conservando ben forte il tono di una profonda passione, la conquista della scrittura, in verso come in prosa, con tutto un corollario di amate figure umane solo appena mascherate dietro nomi che non bastano a renderle irriconoscibili: lo scrittore olandese Nyman adombra la figura di Arthur Van Schendel che, ospite estivo di Sestri Levante, incoraggiò Descalzo alla scrittura; il professor Paoli è la controfigura di Piero Operti; il Maestro è palesemente Umberto Fracchia, il quale “lo aveva esortato a narrare di sé, a non staccarsi nei racconti dalla sua vita, a trarre solo dai ricordi e dalle esperienze le pagine che avrebbe scritte”. E Tutti i giorni è la risposta migliore, più compiuta e matura, che Descalzo potesse dare al suggerimento di Fracchia.
Il romanzo fu seguito da un grande successo di critica [...] e il corollario della buona accoglienza riservata a Tutti i giorni fu la sua inclusione nella rosa dei finalisti del premio Bagutta del 1951, dove giunse addirittura al ballottaggio con un libro, Pantheon minore, del quale era autore un suo sincero estimatore ma di lui ben più noto e potente: Indro Montanelli. E sui rotocalchi comparvero numerose fotografie che presentavano Descalzo nella notte del 23 marzo alla premiazione attorno ai tavoli della trattoria di Milano che dava nome al premio: l’autodidatta operaio era dunque entrato a far parte a pieno titolo del mondo letterario italiano; ma solo pochi mesi più tardi, il 13 settembre 1951, si concludeva all'improvviso la vita di questo scrittore che ha saputo raccontare, in pagine ancora oggi coinvolgenti, le emozioni profonde di un uomo che credeva nella bellezza della parola scritta come riscatto dalle ingiustizie e dalla umiliazioni che pure avevano segnato se non tutti i suoi giorni  certo gran parte di essi.
(dal Saggio introduttivo di Francesco De Nicola)



Nei due decenni compresi tra il 1930 e il 1950 Giovanni Descalzo (Sestri Levante, 1902-1951) fu uno tra gli scrittori pi attivi e pi apprezzati nella societ letteraria e giornalistica italiana. I suoi libri di poesia - Uligine (1929), Risacca (1933), Paese e mito (1938) e Variazioni (1946) - furono ampiamente segnalati e recensiti dai maggiori critici e studiosi, tra i quali Montale; i suoi due romanzi - Esclusi (1937) e Tutti i giorni (1950) - furono entrambi finalisti a uno dei pi importanti premi letterari italiani, il Bagutta.
Egli inoltre pubblic due raffinati libri di prose liriche - Interpretazioni (1934) e A volto di fiore (1948) - alcuni libri di viaggi e di navigazione - Sotto coperta (1933), La terra dei fossili viventi (1938), Scogliere (1940) e Ai quattro venti (1943) - nonch una serie di romanzi per ragazzi - Al lungo corso (1943), In coperta (1944), Bciga il mozzo (1946), Su due oceani (1948) e Buba Scala, il nemico dei negrieri (1951).

Gammarò edizioni
Pubblicato il 01/06/2015
pagine: 284
formato: cm. 13 x 20
copertina: softback — brossura
collana: I CLASSICI
genere: Narrativa italiana
tag: #libri #books #lettura #letteratura Liguria
ISBN: 9788896647417

Prezzo di copertina € 15.00
Prezzo promozionale € 14.25

↓↓ acquista ↓↓
senza costi di spedizione

Quantità: 

OLTRE Bookshop
1050
Ufficio Stampa Rassegna Stampa
Commenti »
 

 
TUTTI GLI EVENTI