CATALOGO AUTORI APPROFONDIMENTI EVENTI ARTE & ARTISTI UNIVERSITÀ
Don Luigi Canessa


Don Luigi Canessa era nato a Rapallo (Ge) nel 1912.<br>
Operaio tipografo, a vent’anni entrò nel seminario di Chiavari. Appena ordinato sacerdote venne mandato parroco a Cassego, vicino Varese Ligure. Nei mesi che seguirono l’armistizio dell’8 settembre 1943, cooperò con don Bobbio e altri parroci della zona all’assistenza dei giovani sbandati su quei monti e poi, con G.B. Canepa «Marzo», Giovanni Serbandini «Bini», Severino Bianchini «Dente», i fratelli Guglielmo e Gino Cacchioli «i Beretta», collaborò all'organizzazione dei primi gruppi partigiani che operarono nelle vallate del Vara e del Taro. Capellano capo della Divisione Centocroci, svolse il suo ministero prima nella IV Zona Operativa in Liguria e poi nella Zona Parmense dell'Est Cisa fino alla liberazione. Terminata la guerra, decorato con la Medaglia d'Argento al V.M., tornò a fare il parroco a Santa Margherita Ligure. Fu consigliere nazionale dell'ANPI fino alla morte avvenuta nel 1983.>br>
Di lui sono rimasti altri scritti: "I pasrroci della Resistenza" e "Don Bobbio" sulla figura eroica del parroco di Valletti e Cappellano della Divisione Coduri.

Guarda quelche esempio delle opere di Don Luigi Canessa

Titoli in catalogo
La strada era tortuosa
Don Luigi Canessa


Don Luigi Canessa era nato a Rapallo (Ge) nel 1912.<br>
Operaio tipografo, a vent’anni entrò nel seminario di Chiavari. Appena ordinato sacerdote venne mandato parroco a Cassego, vicino Varese Ligure. Nei mesi che seguirono l’armistizio dell’8 settembre 1943, cooperò con don Bobbio e altri parroci della zona all’assistenza dei giovani sbandati su quei monti e poi, con G.B. Canepa «Marzo», Giovanni Serbandini «Bini», Severino Bianchini «Dente», i fratelli Guglielmo e Gino Cacchioli «i Beretta», collaborò all'organizzazione dei primi gruppi partigiani che operarono nelle vallate del Vara e del Taro. Capellano capo della Divisione Centocroci, svolse il suo ministero prima nella IV Zona Operativa in Liguria e poi nella Zona Parmense dell'Est Cisa fino alla liberazione. Terminata la guerra, decorato con la Medaglia d'Argento al V.M., tornò a fare il parroco a Santa Margherita Ligure. Fu consigliere nazionale dell'ANPI fino alla morte avvenuta nel 1983.>br>
Di lui sono rimasti altri scritti: "I pasrroci della Resistenza" e "Don Bobbio" sulla figura eroica del parroco di Valletti e Cappellano della Divisione Coduri.



Titoli in catalogo
La strada era tortuosa